Caldarroste Sciroppate

Caldarroste sciroppate

Caldarroste Sciroppate

Non chiedetemi dove ho trovato la ricetta delle caldarroste sciroppate…l’unica cosa che so è che sono deliziose e facilissime da realizzare ma vi avverto che non si conserveranno a lungo perchè una tira l’altra…

Dovete sapere che ho un libro di ricette di liquori e dentro scritta a mano ho ritrovato questa ricettina, così finalmente ho deciso di preparare la caldarroste sciroppate… una vera bontà!!!

Caldarroste sciroppate

Caldarroste sciroppate

Caldarroste sciroppate

Caldarroste sciroppate

Le castagne sono buonissime, peccato che ogni anno se ne trovano sempre meno nei nostri boschi perchè molti alberi stanno morendo a causa di un insetto: il cinipide. Si tratta di un insetto che rischia di distruggere castagneti secolari nel giro di pochi anni, attacca le piante di castagno formando un bozzo tra i germogli e i rami e succhiando la linfa vitale delle piante. La notizia non è recente ma sembra che poco sia stato fatto per preservare i nostri castagneti e quella che una volta veniva chiamata ”la carne dei poveri”oggi è diventata una roba preziosa per pochi eletti…i prezzi sono alle stelle e il paradosso è che mentre i nostri castagneti muoiono importiamo sempre più castagne cinesi con relativi insetti compresi nel pacchetto…Ma dov’è finito il made in Italy?

Intanto che riflettiamo su questo problema vogliamo vedere come si fanno queste caldarroste sciroppate?

Caldarroste sciroppate

Caldarroste sciroppate

Eccovi gli ingredienti

per preparare con me le Caldarroste Sciroppate

  • un kg. di castagne belle grosse da fare caldarroste
  • 400 gr. di zucchero
  • 400 gr. di acqua
  • un bastoncino di cannella o un baccello di vaniglia
  • buccia di un’arancia non trattata
  • buccia di un limone non trattato
  • 100 gr. di alcool per liquori
  • 100 gr. di rum
  • due cucchiai di Strega

E ora passiamo al procedimento per realizzare le Caldarroste Sciroppate:

  1. Fai un taglio alle castagne e sciacquale e versale grondanti acqua in una teglia; infornale per circa mezz’ora in forno preriscaldato al massimo.
  2. Sgusciale ancora calde così sarà più facile che la pellicina interna si stacchi e lasciale raffreddare.
  3. Intanto fai bollire lo sciroppo di acqua, zucchero, bucce e aromi per qualche minuto, poi spegni e fai intiepidire.
  4. Unisci l’alcool e il liquore e versa in un vaso insieme alle castagne e chiudi ermeticamente lasciando dentro una buccia d’arancia e la vaniglia.
  5. Lascia riposare per almeno un mese se riesci a resistere all’assaggio!

Sono buonissime da gustare da sole nelle sere d’inverno ma potrai usarle per i dolci o sui gelati, io le ho usate insieme all’uvetta nella brioche…mmmmmmmmmmmmmmh

Caldarroste sciroppate

Caldarroste sciroppate

Desideri un primo piatto strepitoso con le castagne? Prova queste fettuccine!

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

0 Comments

  1. Cinzia

    Mai provate sciroppate, devono essere buonissime!

    1. bricioledidolcezza

      Si si sono proprio gustose e così possiamo conservarle a lungo…fame permettendo…ahahahah
      ciao cara, un bacio

  2. Adoro le caldarroste e così devono essere favolose

    1. bricioledidolcezza

      Infatti ogni tanto vado a mangiarne una…ahahahah

  3. io adoro le caldarroste…un po meno i liquori, però la tua ricetta la trovo deliziosa!

    1. bricioledidolcezza

      Ma in effetti le castagne non assorbono il liquore, serve solo per conservarle…il sapore è di castagne!

  4. Mai provate così, è ora di cominciare 🙂

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Pizzette di cavolfiore