Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Non so se capita anche a voi cari lettori ma a volte c’è bisogno di inventarsi qualcosa per non cadere nella monotonia in cucina… qualche idea per stimolare la voglia… un po’ di adrenalina insomma…e così ecco il mio primo esperimento di Cornetti di Panbrioche Salati  con farina di tipo 1 meno raffinata e a basso contenuto di glutine per una più facile digeribilità… cambiare farina può sembrare una cosa da nulla ma a basso contenuto di glutine il risultato è sempre un’incognita…posso ritenermi molto soddisfatta del risultato, cornetti soffici e briosciosi dal sapore delicato!

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Ho scelto una farina 1 tanto per complicarmi la vita… e come al solito preparerò i cornetti con pasta madre ma non spaventatevi, alla fin fine è stato tutto molto semplice. e c’è anche la versione semplificata con il lievito di birra per coloro che amano le cose facili.

Vediamo come ho fatto?

Ingredienti:

90 gr. di pasta madre rinfrescata (35 gr. di pasta madre + 35 gr. di manitoba + 20 gr. di acqua circa)

600 grammi di farina 1 col 4% di glutine

un cucchiaio di malto in polvere

350 gr. di acqua

13 gr. di sale

3 tuorli (circa 50 grammi)

140 gr. di burro freddo

50 gr. di acqua finale qb

Inoltre per il ripieno:

100 gr. di ricotta fresca

due cucchiai di parmigiano grattugiato

100 grammi di scamorza tritata

Peperoncino piccante in polvere

Inoltre :

un uovo per spennellare

Cornetti di Panbrioche Salati

Procedimento:

Ho iniziato rinfrescando la pasta madre il pomeriggio e dopo circa 4 ore, a lievitazione avvenuta ho impastato. Il rinfresco l’ho fatto così: 35 gr. di pasta madre + 35 gr. di manitoba + 20 gr. di acqua circa

Per chi vuole usare il lievito di birra ne sciolga 5 grammi in 30 grammi di acqua e impasti con 60 grammi di manitoba. Aspetti che lievitando raddoppia, ci vorrà molto meno tempo della pasta madre naturalmente, e poi impasti.

Ho messo nell’impastatrice l’acqua e la pasta madre a pezzetti e ho avviato la macchina a minimo con la frusta K e quando si è sciolta ho unito a cucchiaiate quasi tutta la farina aumentando la velocità a 1 e a metà operazione ho inserito il sale. (Ho conservato  un paio di cucchiai di farina per la fine) .  L’impasto ha cominciato a prendere forma iniziando prima a ”filare” cioè con l’aspetto di una mozzarella quando viene riscaldata che si rapprende filando e poi  ha incordato diventando elastico.

A questo punto ho unito i tuorli uno per volta aumentando la velocità a 3 e poi il burro previsto a pezzetti molto lentamente lasciando assorbire prima di continuare a unirne altro.

Ho continuato a versare l’ultima farina e a poche gocce alla volta gli ultimi 50 grammi di acqua. L’ha presa tutta…ma quanto beve la farina 1!

Ho lavorato l’impasto per circa 20 minuti totali. Fermando la macchina solo una volta per  capovolgere l’impasto e inserire la frusta a gancio e fare la prova velo.

Ho lasciato l’impasto nella ciotola dell’impastatrice a riposare per circa 1 ora a temperatura ambiente e poi ho l’ho steso col mattarello infarinando la spianatoia, in un lungo rettangolo, allo spessore di 1 centimetro.

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Cercando di essere precisa ho tagliato i triangolini e inciso la base per meglio arrotolare i cornetti con dentro un cucchiaino di ripieno.

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Trovo utile tenerli in frigo e prenderne uno per volta per non farli ammorbidire se l’ambiente è caldo, così li stendo facilmente col mattarello. Li ho fatti piccoli, proprio un solo boccone…e ne son venuti tantissimi, adatti per un buffet, si possono farcire a piacere. In 4 o 5 ore sono pronti da infornare mentre quelli col lievito di birra lieviteranno molto prima. Il tempo di lievitazione si prolunga se la temperatura ambiente non è bella calda, l’ideale sarebbe 26°.

L’importante è tenerli coperti con una scatola capovolta sopra in modo che si mantengono umidi senza fare la crosticina sopra e spruzzarli di tanto in tanto con lo spruzzino pieno d’acqua. Mi emoziona sempre vederli lievitare…avete mai osservato il vostro bimbo che dorme nella culla? Sembra che cresce a vista d’occhio…e così i cornetti…sono più che raddoppiati, li ho lasciati ancora un po’ per farli triplicare…

Cornetti di Panbrioche Salati

Cornetti di Panbrioche Salati

Li ho infornati in forno ventilato preriscaldato a 200° con dentro una ciotolina di acqua per il vapore ed in entrata ho abbassato a 180° per non farli dorare troppo. Saranno cotti In circa 20′ – 30′.

Sono soffici e profumati, squisiti!

Il lavoro è un po’ lungo ma la soddisfazione tanta…ottimi i cornetti di panbrioche salati!!!

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

 

 

 

 

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Torta magica al cioccolato