Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Che buoni i dolci miei cari lettori, ma quello che amo di più è il Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle! Qualcuno si starà chiedendo cosa sia l’okara, scommetto! Niente di più facile, scopritelo leggendo la ricetta; provate perchè vi assicuro che è facilissimo e otterrete sia dolci che biscotti fantastici col sapore di mandorle!

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Sapete cos’è che mi da più fastidio quando scrivo un articolo sul blog? E’ quando mio marito viene a sbirciare e mi chiede ”cos’è l’okara?” Oppure ”perchè viene chiamato dolce da credenza?” La mia risposta sapete qual’è?    ”Chiedi al tuo assistente google!”

A voi però lo dico… I dolci da credenza sono dolci senza creme  o panna, per cui non vanno in frigo e sono pronti da gustare a temperatura ambiente mmmmmmh, quando si apre la credenza non si può resistere al profumo di questi dolci…si ritorna un po’ bambini e riaffiorano ricordi d’infanzia, di nonne che pasticciano in cucina… farina dappertutto e coccole della mamma con un pasticcino per calmare un pianto capriccioso…

L’okara invece è un composto fatto di mandorle, o meglio la polpa che rimane dalle mandorle frullate dopo averle usate per fare la bevanda al latte di mandorle, semplicissima ricetta pubblicata giorni fa nel blog.

Ma veniamo agli ingredienti del

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

  • 3 uova da 60- 70 gr. ciascuno
  • 150 gr. di zucchero
  • 80 gr. di olio di arachidi
  • 100 gr. di okara Vedi ricetta
  • 200 gr. di farina di tipo 2 setacciata
  • 10 cucchiai di latte di mandorla
  • 2 banane mature
  • 1 cucchiaio raso di cacao amaro
  • 1 bustina di lievito pan degli angeli
  • Un pizzico di sale

E ora andiamo a pasticciare con questo

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

  1. Monta le uova a temperatura ambiente nella planetaria o con lo sbattitore e poi unisci lo zucchero continuando a montare finchè il composto diventa gonfio e spumoso, di colore chiaro.
  2. Unisci l’olio a filo abbassando la velocità a minimo per non smontare l’impasto oppure amalgama con la spatola.
  3. Unisci il latte di mandorle a cucchiaiate alternando alla farina, precedentemente setacciata, e al sale amalgamando sempre col cucchiaio tenendo da parte una cucchiaio di farina.
  4. Infine unisci una banana tagliata a cubetti e l’okara sbriciolato e il lievito precedentemente mescolato al cucchiaio di farina.
  5. L’altra banana va affettata e disposta nello stampo a cerniera col fondo rivestito di carta da forno.
  6. Versa il composto nello stampo sopra le fette di banana e spruzza in superficie il cacao a pizzichi senza amalgamare troppo in modo che il sapore di cacao nel dolce non sarà omogeneo ma creerà un piacevole contrasto come puoi notare dalla foto sottostante.
  7. Inforna a 160° per 45′ circa facendo la prova spaghetto per verificare la cottura.
Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Sformalo capovolgendolo sul vassoio così che in superficie si vedranno le fettine di banana e aspetta che si intiepidisca prima di assaggiare, non fare come me che dalla curiosità di sentire il sapore dell’okara non ho aspettato neanche mio marito…

Se ti va una bella spolverata di zucchero frullato con vaniglia ci sta proprio bene ma anche una grattugiata di cioccolato fondente!

Lo stampo che ho usato è di 26 cm. di diametro, ma se il dolce ti piace più alto usa lo stampo da 24 cm. così rimarrà un po’ più umido internamente. A me i dolci piacciono bassi, non troppo mollicosi, perciò uso sempre lo stampo grande.

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Dolce da Credenza Banane e Okara di Mandorle

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Pizzette di cavolfiore