Pomodori Verdi in Agrodolce

Pomodori Verdi in Agrodolce

Pomodori Verdi in Agrodolce

Sulla scia dei miei peperoni in agrodolce, come promesso ecco inventati i pomodori verdi in agrodolce!

Non immaginerete mai la mia espressione quando aprendo la porta ai miei ospiti vedo nonno Antonio con una cassetta di pomodori, solo che più della metà erano verdissimi perchè ormai a fine stagione non erano maturati.   Che fare? Un esperimento..ovvio no?

Pomodori Verdi in Agrodolce

Pomodori Verdi in Agrodolce

Pomodori Verdi in Agrodolce

Si sa che i pomodori verdi non sono molto salutari perchè contengono la solanina, un alcaloide tossico, quindi si raccomanda di non eccedere nel consumo dei pomodori acerbi; la solanina però può essere ridotta in parte dalla cottura e così mi son detta: perchè non provare questa tecnica dell’agrodolce anche per i pomodori? Naturalmente stia attento col consumo di pomodori acerbi anche se cotti, specie chi è intollerante, ma una volta ogni tanto qualche fettina come antipasto che sarà mai?

Indovinate un pò com’è andata? Ecchevelodicoaffare? Sono buonissimi!

Vogliamo vedere come ho fatto?

Pomodori Verdi in Agrodolce

Ecco gli ingredienti:

  • 2 kg. di pomodori verdi tondi ma vanno bene tutti i tipi di pomodori
  • 400 gr. di aceto di vino bianco
  • 80 gr. di sale rosa
  • 280 gr. di zucchero bianco
  • 2 bicchieri colmi di olio di girasole (di plastica)
  • origano
  • qualche spicchio d’aglio*
  • peperoncino
  • olio di girasole aromatizzato all’aglio qb

Pomodori Verdi in Agrodolce

Procedimento:

  1. Versa in una  pentola bella  grande l’aceto, il sale, lo zucchero e l’olio e porta a ebollizione mescolando un po’, spegni e lascia la marinata qualche minuto in attesa.
  2. Intanto avrai lavato e asciugato i pomodori e tagliati a fette non troppo sottili, circa un centimetro.
  3. Versali nella pentola con la marinata, copri e lascia macerare così 12 ore a fuoco spento, io di solito faccio questo lavoro la sera, così la mattina li scolo per bene dal liquido di macerazione lasciandoli nel colapasta.
  4. Condiscili in una ciotola con origano, sale fino, olio di girasole aromatizzato precedentemente con un paio di spicchi d’aglio tagliati fini e poi eliminati e un pizzico di peperoncino.
  5. Avrai a questo punto già pronti i barattoli di vetro lavati e sterilizzati, io lo faccio in forno perchè ce ne vanno molti di più, a 120° circa, mentre i coperchi, che compro nuovi, li metto a bollire qualche minuto.  Naturalmente puoi usare il metodo tradizionale di sterilizzazione per bollitura nel solito pentolone per circa 15 minuti e poi facendo attenzione a non scottarti li svuoti e invasi.
  6. Riempi i barattoli coi pomodori senza premere e senza riempire fino all’orlo, lascia un centimetro vuoto e copri con l’olio, accertati che non ci siano bolle d’aria battendo leggermente i barattoli sul tavolo per farle salire a galla e che i pomodori siano ben coperti di olio, altrimenti aggiungi altro olio,
  7. Chiudi bene avvitando i coperchi.
  8. Disponi in una pentola i barattoli alternando con dei canovacci o fogli di carta per non farli toccare fra di loro e riempi di acqua fredda.
  9. Sterilizza per 20′ contando dal momento che vanno in ebollizione.
  10. Fai raffreddare in pentola e il giorno dopo riponi i barattoli in dispensa o in un luogo fresco e buio.
  11. E’ buona norma farli insaporire almeno un mese prima di consumarli, così saranno più gustosi.
Pomodori Verdi in Agrodolce
Pomodori Verdi in Agrodolce

Pomodori Verdi in Agrodolce

Un consiglio importante!

Per evitare di tenere aperto il barattolo per troppo tempo in frigo io compro barattolini piccoli così una volta aperti finiscono in un paio di giorni e non ci sono pericoli di muffe.

*Una nota sull’aglio che spesso viene demonizzato per l’odore intenso…per evitare il problema, come dicevo, lascio in infusione per qualche ora gli spicchi tagliati in quattro nell’olio (in un barattolo di vetro) che poi userò così si sentirà l’aroma delicato e non troppo invadente e poi elimino gli spicchi, uso questo metodo specialmente nelle conserve che ne assorbirebbero il profumo per mesi e disgusterebbe i palati delicati oltre che essere indigesto!

Allora alla domanda: com’è andata? Posso assicurarvi che siamo vivi e vegeti, naturalmente non facciamo un abuso di pomodori verdi ma un vasettino di tanto in tanto a tavola lo serviamo… anche a nonno Antonio!!!

 

Ti è piaciuta questa ricetta? Ringraziandoti per aver visitato il mio blog ti invito a venire e mettere il tuo ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Torta magica al cioccolato