Torta della Nonna

Torta della Nonna

Torta della Nonna

Ricetta facile

Ve la  immaginate la nonnina con le mani tremolanti che prepara con amore la sua torta…la torta della nonna per la gioia dei nipotini? E non solo…ne ha sempre una pronta da offrire a chiunque bussa alla sua porta!

Ebbene rassegnatevi, non è andata affatto così, la nonnina in questione non esiste…mi è caduto un mito miei cari lettori…che delusione…smentite voi questa notizia se potete…ho letto riguardo alla Torta della Nonna che la nonna non c’entra per niente!

Torta della Nonna

Torta della Nonna

Dicono che sia stato un cuoco toscano a creare questo dolce e volendo stupire i suoi ospiti lo abbia chiamato così…però ciò non toglie che sia squisito nella sua semplicità!

In effetti è una semplice crostata di pasta frolla con dentro una deliziosa crema pasticcera e per decorazione una pioggia di pinoli e zucchero a velo che io ho ulteriormente arricchito con lamelle di mandorle.

Naturalmente ognuno ha poi creato la sua versione più o meno light con crema delicata fatta con pochi tuorli o frolla all’olio eccetera, la mia è bella ricca, senza risparmio perchè sono del parere che meglio un pezzettino ma buono…i dolci poco dolci non fanno per me… ma vogliamo vedere la ricetta?

Torta della Nonna

Ingredienti:

Pasta frolla:

300 gr. di farina debole 00

150 gr. di burro

150 gr. di zucchero

2 uova  o 100 gr. di peso

un pizzico di sale

mezza bustina di lievito per dolci

buccia di mezzo limone grattugiata

Crema pasticcera:

Un Lt. di latte

150 gr. di farina00

150 gr. di zucchero profumato con un baccello di vaniglia

12 tuorli

buccia intera di mezzo limone

Inoltre:

100 gr. di pinoli non tostati

50 gr. di lamelle di mandorle non tostate

Procedimento:

Per questo dolce prepariamo prima la crema pasticcera così avrà il tempo di raffreddarsi.

Mettiamo il latte in un pentolino che conterrà poi tutti gli ingredienti, uniamo la buccia del limone, solo la parte gialla e lasciamo in infusione se possibile per qualche ora e poi portiamo ad ebollizione ed eliminiamo la buccia. ( in questo modo avremo una crema molto profumata).

In una ciotola versiamo lo zucchero (che io conservo in un barattolo con dentro una bacca di vaniglia incisa che darà un profumo delizioso ai dolci), la farina e i tuorli e amalgamiamo con la forchetta ottenendo una pastella.

Togliamo un attimo dal fuoco il latte e versiamo dentro la pastella amalgamando bene con la frustina e rimettiamo sul fornello a fuoco basso rimestando per non far attaccare sul fondo finchè non si addensa, ci vorranno pochi minuti. Una raccomandazione importantissima è non portare ad ebollizione altrimenti il tuorlo cuocendo troppo svilupperà un brutto odore dovuto ai solfuri.

Ora la crema andrà raffreddata, possiamo metterla in una ciotola con su un velo di zucchero per non far formare la pellicina in superficie ( a me non piace mettere la pellicola di plastica a contatto con gli alimenti caldi) e metterla in frigo oppure come ho letto nella Ricetta di Enzo Pace allo step n° 5

Ora Impastiamo la frolla a mano o nell’impastatrice come preferite, setacciamo la farina col lievito e e il sale e uniamo al centro il burro non troppo freddo tagliato a pezzettini e lo zucchero, lavoriamo con la punta delle dita per non riscaldarlo troppo e poi uniamo le uova e la buccia grattugiata del limone, impastiamo bene solo per pochi minuti per non sviluppare il glutine, in questo modo la pasta frolla sarà bella friabile.

Lasciamola riposare mezz’ora coperta in frigo.

Dividiamo in due l’impasto e stendiamo la frolla col mattarello allo spessore di un centimetro circa e disponiamola in uno stampo da 22-24 cm di diametro, bucherelliamo il fondo con la forchetta e versiamo la crema fredda livellando e coprendo con l’altra pasta frolla. Sigilliamo i bordi e  inforniamo in forno preriscaldato a 200° per mezz’ora, sforniamo un attimo e spennelliamo la superficie con un uovo sbattuto e disponiamo su i pinoli e le mandorle e inforniamo ancora per 10′.

Far raffreddare bene il dolce prima di tagliarlo, spolverarlo con zucchero a velo  e gustarlo senza crucciarvi troppo per la storia della nonna…

Vi è piaciuta questa ricetta? Ringraziandovi per aver visitato il mio blog vi invito a venire e mettere il vostro ”mi piace” sulla mia fanpage su Facebook!

Torta della Nonna

Torta della Nonna

4 Comments

  1. semplicemente deliziosa cara Maria,un :-* bella e buon anno nuovo <3

    1. bricioledidolcezza

      Grazie dolcezza mia!!!

  2. Maria mi trovi perfettamente d’accordo…un dolce va fatto a regola d’arte,senza risparmi e questa torta è davvero squisita

    1. bricioledidolcezza

      Eh eh…quando si tratta di dolci siamo sempre daccordo ahahahah
      ciao carissima, grazie per essere passata, un bacioneeeeeeeee

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Focaccine ripiene di cioccolato